Ricerca generica nel portale
Ricerca attività per regione, provincia e per categorie
Cerca tra i prodotti dei marchi del settore
Cerca tra i prodotti
 

Caldaia: condensazione, pellet, murale, basamento, solare

Funzionamento e tipologie di caldaie

La caldaia è un apparecchio indispensabile per le nostre abitazioni, un apparecchio che permette infatti di riscaldare la casa, apparecchio che permette quindi di creare degli ambienti caldi e confortevoli in cui poter trascorrere senza alcuna difficoltà anche i più freddi periodi invernali.

Come funziona la caldaia



Il funzionamento della caldaia è piuttosto semplice. All'interno della caldaia, all'interno del bruciatore per essere precisi, avviene una combustione. La combustione comporta ovviamente la creazione di calore, un calore che viene trasmesso ad un fluido, solitamente acqua. Il fluido passa attraverso un sistema di tubazioni e permette così di riscaldare tutti gli ambienti di casa. Andiamo insieme alla scoperta allora di tutte le tipologie di caldaie disponibili oggi sul mercato, del loro funzionamento e delle loro caratteristiche.

La caldaia murale e la caldaia a basamento



Negli ambienti domestici troviamo solitamente le caldaie murali, caldaie compatte che permettono di ottimizzare lo spazio che si ha a disposizione e che prevedono un'installazione, come caldaia a condensazionedice il nome stesso, al muro. Queste caldaie possono essere posizionate senza alcuna difficoltà in cucina, in bagno, spesso anche negli sgabuzzini e risultano oggi molto curate anche dal punto di vista estetico per permettere un'ottima integrazione nelle nostre case. Si tratta di apparecchi davvero molto semplici da installare, efficienti e resistenti a lungo nel tempo.
Le caldaie a basamento sono apparecchi che vengono posizionati invece direttamente al suolo e che sono in possesso di dimensioni molto più importanti, apparecchi quindi piuttosto ingombranti. Le caldaie di questa tipologia sviluppano una grande potenza e proprio per questo motivo sono molto più diffuse in ambienti lavorativi come le industrie ad esempio. Possono essere una valida soluzione domestica però nel caso di abitazioni particolarmente grandi oppure nel caso di condomini.

La caldaia a camera aperta



La caldaia a camera aperta preleva l'aria dall'ambiente di casa attraverso un'apertura frontale, aria che viene utilizzata per la combustione. I fumi che si vengono a creare vengono scaricati all'esterno della casa con un tiraggio naturale che avviene grazie alla presenza di una canna fumaria verticale oppure attraverso un'altra tipologia di condotto. Le caldaie a camera aperta stanno lentamente scomparendo ormai dal mercato, risultano infatti meno efficienti rispetto alle caldaie di nuova generazione a camera stagna e risultano anche meno sicure. Proprio per questo motivo la legge oggi prevede che queste caldaie possano essere installate solo ed esclusivamente all'esterno. Possono essere installate all'interno di una casa solo se l'ambiente è particolarmente areato e solo in sostituzione ad una caldaia della stessa tipologia che era stata installata in precedenza.

La caldaia a camera stagna



Al posto delle caldaie a camera aperta si stanno diffondendo le caldaie a camera stagna. Queste caldaie hanno la fiamma isolata dall'ambiente di casa, caldaie che quindi risultano sicure al cento per cento. L'aria non viene prelevata dall'ambiente interno bensì dall'ambiente esterno attraverso un apposito tubo, tubo che espelle anche l'aria inquinata presente in casa. Il tiraggio non è naturale in questa tipologia di caldaie bensì forzato grazie alla presenza di un ventilatore che è inserito direttamente all'interno del circuito di combustione. Queste caldaie sono talmente tanto sicure da poter essere installate ovunque, anche in bagno, in cucina, in camera da letto.

La caldaia a condensazione



Come abbuiamo appena avuto modo di osservare le caldaie di stampo tradizionale espellono i fumi di scarico, in questo modo però espellono anche una grande quantità di calore. Questo calore ha trattamento acque
ripercussioni negative sull'ambiente in quanto comporta emissioni di anidride carbonica e inquinamento e si tratta ovviamente anche di un vero e proprio spreco. Nascono così le caldaie a condensazione, caldaie di ultima generazione che recuperano il calore.
In pratica il calore presente all'interno dei gas combustibili, calore che si trova sotto forma di vapore quindi, viene condensato e in questo modo recuperato per poi essere inserito di nuovo nel processo di riscaldamento. In questo modo la caldaia a condensazione ci permette di ottenere un intenso risparmio energetico, cosa questa che ha ripercussioni positive sull'ambiente e sul nostro portafoglio. In questo modo la caldaia risulta anche molto più efficiente. Le caldaie a condensazione sono a tenuta stagna e proprio per questo motivo sono sicure al cento per cento e possono essere inserite senza alcuna difficoltà in ogni ambiente, pesino in camera da letto.

La caldaia combinata



Nella maggior parte dei casi la caldaia è di tipo combinato, caldaia che non solo permette di riscaldare la nostra casa, ma permette anche di produrre acqua calda sanitaria. Le caldaie combinate più diffuse nelle abitazioni sono quelle a produzione istantanea. Aprendo il rubinetto dell'acqua calda la caldaia entra cioè in funzione in modo immediato. Sono però disponibili anche caldaie ad accumulo che presentano un serbatoio, comunemente chiamato boiler, che può contenere da 60 a 200 litri di acqua. Le caldaie ad accumulo sono consigliate in tutti questi casi in cui le necessità sono particolarmente elevate come le grandi abitazioni in cui sono presenti più bagni che funzionano spesso in contemporanea, le case in cui sono presenti le vasche idromassaggio e simili.

La caldaia solare



La maggior parte delle caldaie disponibili in commercio può essere connessa ad un kit di pannelli solari, si parla in questo caso di caldaie solari appunto. Le caldaie solari sono la soluzione ideale per tutti coloro che sono alla ricerca del massimo del risparmio possibile, caldaie che infatti sfruttano il calore del sole per il loro sostentamento e per la produzione di acqua calda. Ovviamente l'installazione delle caldaie solari comporta qualche lavoro di ristrutturazione in più, lavori necessari per la realizzazione di un impianto ad hoc.

Caldaie: Gas, legna o pellet



Le caldaie più diffuse funzionano a gas, caldaie queste che permettono un funzionamento in automatico infatti e un'efficienza davvero intensa. In questi ultimi anni si stanno diffondendo sempre più però anche le caldaie a legna e quelle a pellet. Ovviamente è necessario controllare sempre che il pellet e la legna siano presenti all'interno del serbatoio. Le caldaie a legna e a pellet hanno un vantaggio che non deve essere sottovalutato, nonostante siano meno comode di quelle a gas permettono un risparmio davvero intenso.

RIMANI AGGIORNATO SULLE NOVITA' RELATIVE ALLE CALDAIE, CLICCA QUI!




Iscriviti alla newsletter

Iscriviti

Top
Questo sito utilizza la tecnologia 'cookies' per favorire la consultazione dei contenuti e l'erogazione dei servizi proposti dal sito.
Per prestare il consenso all'uso dei cookies su questo sito cliccare il bottone "OK".
Info OK