Ricerca generica nel portale
Ricerca attività per regione, provincia e per categorie
Cerca tra i prodotti dei marchi del settore
Cerca tra i prodotti
 

Riscaldamento

Sistemi di riscaldamento

Il riscaldamento è il sistema, la tecnica, utilizzata per apportare calore ad un corpo o ambiente per elevare la sua temperatura fino ad un determinato valore. Tutte le operazioni, i processi meccanici e fisici utilizzati per generare calore al fine di riscaldare un ambiente prendono il nome di IMPIANTO DI RISCALDAMENTO.

L' impianto di riscaldamento o impianto termico altro non è che un distributore di energia, calore, oggi comunemente usato per scaldare gli ambienti abitativi privati, pubblici o aziendali.

riscaldamento con il pelletLa caratteristica dominante di un impianto di riscaldamento è il GENERATORE DI CALORE, l'organo incaricato alla "produzione" di calore da trasferire agli ambienti.
I generatori di calore più diffusi oggi utilizzano come combustibile il gasolio e il gas. Nel corso degli anni hanno fatto la loro comparsa al fianco di questi combustibili anche la legna e il pellet. Quello che a prima vista può sembrare un passo indietro del progresso deve invece essere letto come un modo per evitare di inquinare in modo eccessivo l'ambiente in cui viviamo. Il gasolio e il gas permettono di ottenere un riscaldamento eccellente, ma allo stesso tempo contribuiscono a rendere intense sia le emissioni di anidride carbonica che le emissioni di sostanze potenzialmente inquinanti. Con i sistemi di riscaldamento a legna o a pellet invece questi problemi vengono eliminati alla radice. Ricordiamo che la legna e il pellet sono combustibili utilizzati anche nelle stufe e che sono oggi in commercio delle stufe di ultima generazione che possono essere connesse all'impianto di riscaldamento della casa, stufe quindi che possono essere utilizzate anche al posto della classica caldaia.

Non solo, grazie all'innovazione nel settore delle energie rinnovabili è stato possibile dare vita a generatori di calore che sfruttano l'energia geotermica e l'energia solare, generatori che risultano ancora più amici dell'ambiente in cui viviamo e che ci permettono di abbattere i costi delle nostre bollette di casa.

Sia per l'ambiente civile che per quello commerciale/industriale esistono diversi tipi di impianti di riscaldamento: l'impianto di riscaldamento autonomo e l'impianto di riscaldamento centralizzato.

Il riscaldamento autonomo viene utilizzato solitamente per singole unità abitative o commerciali, i quali, attraverso un impianto, completo di generatore di calore, provvedono a scaldare i propri ambienti.

L'impianto di riscaldamento centralizzato invece viene utilizzato per grandi complessi come ad esempio palazzine, che possono essere sia per uso abitativo o anche per usi commerciali.
In questo caso la singola unità non dispone di un proprio generatore di calore, ma di un modulo di distribuzione del fluido termovettore, che attraverso una centraline di gestione controllabile dall'utente finale permette la regolazione termica dei locali.

caldaia per il riscaldamento La macchina più diffusa per la "produzione" del calore è sicuramente la caldaia.
In particolare ormai da decenni la maggior parte delle caldaie presenti e prodotte dalle aziende utilizzano un combustibile naturale, comunemente chiamato Gas Metano o Gas Naturale con formula chimica CH4.

Il compito primario della caldaie è quello di dar luogo ad una combustione in grado di generare del calore da trasferire ad un altro corpo, un fluido, attenzione anche l'aria è un fluido, ma comunque nella maggior parte dei casi viene utilizzata normalissima acqua.
Il trasferimento di tale calore, che avviene a seguito della combustione non è trasmesso direttamente, ma attraverso un organo intermedio chiamato scambiatore di calore.

Il fluido che si scalda passando attraverso lo scambiatore viene utilizzato come una sorta di nastro trasportatore del calore, ed proprio questo, il senso dell'utilizzo dell' acqua o simili, la possibilità di distribuire l'energia prodotta nei vari locali o stanze attraverso una rete di smistamento composta da collettore e tubazioni.

Negli ultimi anni si stanno diffondendo in modo sempre più capillare anche le pompe di calore per la produzione del calore, apparecchi questi di ultima generazione che permettono di sfruttare il calore presente nell'aria all'esterno per riscaldare i nostri ambienti interni. Le pompe di calore sono apparecchi ecologici al cento per cento che ci permettono di risparmiare energia e che ci permettono di abbattere i costi delle bollette in modo ancora più intenso.

Ma come trasferire il calore trasportato all'ambiente da riscaldare?
Questa è un operazione che può essere resa possibile grazie ad altre unità che compongono la parte finale dell'impianto di riscaldamento.

Alcuni esempi sono:
- Termosifoni-caloriferi i più comuni
- Riscaldamento a pavimento o pannelli radianti
- Termoconvettori o fan-coil
- UTA o unità di trattamento aria
- Stufa a pellet

Tra questi esempi merita la nostra attenzione il riscaldamento a pavimento realizzato tramite pannelli radianti. Senza ombra di dubbio infatti è questo uno dei sistemi oggi più interessanti, sia perché si tratta del sistema di riscaldamento più ecologico che sia disponibile sul mercato, sia perché si tratta di un sistema particolarmente efficiente.
A differenza di ciò che accade per gli altri sistemi infatti il sistema di riscaldamento a pavimento permette di creare una temperatura omogenea al cento per cento garantendo allo stesso tempo la scomparsa degli accumuli di polvere fastidiosi soprattutto per coloro che hanno problemi respiratori e allergie e la creazione di un ambiente di casa confortevole con pavimenti adatti al calpestio e anche al gioco dei bambini più piccoli.
Top
Questo sito utilizza la tecnologia 'cookies' per favorire la consultazione dei contenuti e l'erogazione dei servizi proposti dal sito.
Per prestare il consenso all'uso dei cookies su questo sito cliccare il bottone "OK".
Info OK